Grappa Don Camillo
Giovannino Guareschi

Romano rende omaggio al celebre scrittore colorando un suo disegno,
già utilizzato per la copertina del libro “Don Camillo e Peppone”
negli anni’50.

Description

L’etichetta ce la spiega Alberto Guareschi:

“…Purtroppo mio padre non ha avuto il piacere di conoscere né Romano né Lidia – che erano suoi lettori – perché è scomparso nel 1968. Hanno dedicato in suo onore negli anni Settanta un tipo di grappa molto forte (58°) a don Camillo e ho dovuto far preparare le etichette con stampato il disegno di mio padre dell’angioletto e del diavoletto che fanno a pugni perché Romano non se la sentiva di copiarli: lui ha colorato di azzurro solo l’angelo aggiungendo la dicitura.”